Lo Chef

Giuseppe Sommella

Nato a Napoli nel maggio del '77 ha iniziato la sua formazione con esperienze nelle cucine dei più prestigiosi alberghi di Napoli. Poi la Finlandia e le migliori cucine di Helsinki, esperienza ripresa a Napoli su set fotografici di diverse agenzie di comunicazione. Poi le cucine orientali, con Raguram Erriah, malesiano di origine tamil, chef esperto in cucina cinese e indiana, fino alle cucine alternative, dalla macrobiotico-vegetariana del club new age "il Mirto e la rosa", alla anglo giapponese del noodle bar "Wagamama" di Londra. Inizia nel 2002 l'avventura al "Cellaio", terreno fertile delle migliori materie prime: dai fromaggi al latte crudo al foje gras, dagli aceti balsamici alle carni pregiate.Durante gli anni del "Cellaio" ha inanellato: stage formativo presso il "D'O" di Davide Oldani, corsi di formazione alla "Città del Gusto del Gambero Rosso" di Roma, la stagione estiva al ristorante catalano "Fragata" di sitges (Barcellona),i mesi trascorsi al ristorante "Angelina's" a Staten Island, NY, fino all'esperienza in alta Baviera. Da quest'anno bandiera esclusiva de "il Cellaio Carni e Vini"; le passate esperienze e il realistico quotidiano confronto con un' utenza prevalentemente italiana lo ha portato a sviluppare una sua cucina di fusione che, pur ricondotta alle varie tradizioni del mondo, predilige però solo i sapori compatibili con i palati più rigorosamente italiani.

Alcune specialità

L’utilizzo di una serie di prodotti tipici, tra cui carni, ortaggi e formaggi, materie prime derivanti da colture essenzialmente povere ma di grande valore culinario, il tutto innaffiato da pregiati vini tra i più apprezzati della produzione italiana, conferiscono ai nostri cibi un gusto unico e inconfondibile.

Il nostro ristorante propone piatti che si rifanno a una preziosa tradizione senza disdegnare proposte innovative o specifiche richieste della propria clientela, sempre tenendo conto della qualità dei prodotti e della professionalità del servizio.